CONCERTO “RINGRAZIAMENTO” – LA GIOIA DI ESSERCI L’AMORE PER IL FUTURO – LA PHOTOGALLERY

“Ringraziamento” il tema scelto dall’Associazione San Marino – Italia per il concerto che ha portato nella serata del 27 luglio, al TeatroTitano, il maestro Raphael Fusco, il mezzo soprano Eva Maria Summerer e il Quartetto d’Archi Foné, personalità molto note nel panorama musicale internazionale.

Eseguite musiche di Beethoven, Bach e Fusco molto apprezzate dal pubblico presente che ha annoverato la gradita partecipazione dell’Ambasciatore d’Italia S.E. Mercuri e consorte Prof.ssa Maria Giovanna Fadiga unitamente a rappresentanti delle Istituzioni italo-sammarinesi e dell’Istituto Musicale Sammarinese nella persona del Direttore Paolo Santi.

Il ricavato della bellissima serata, come è noto, contribuirà alle spese mediche del giovane campione Bryan Toccaceli al quale era dedicato l’evento. “La gioia di esserci, l’amore per il futuro” ha coniugato musica, associazionismo e solidarietà.

Un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito al buon esito dell’Evento.

Una serata da ricordare per la nostra Associazione anche per la generosità dei sammarinesi e il grazie di mamma Sabrina le cui parole potete ascoltare nell’intervista della San Marino RTV https://www.sanmarinortv.sm/news/attualita-c4/solidarieta-in-musica-per-bryan-toccaceli-a227137

CONCERTO “RINGRAZIAMENTO” – LA GIOIA DI ESSERCI L’AMORE PER IL FUTURO – IL DISCORSO DEL PRESIDENTE

Repubblica di San Marino Castello di Città 27 luglio 2022

L’evento è nato per condividere con la nostra Comunità, un momento di socialità che aspettavamo da tanto tempo.

Ho pensato e condiviso con il Consiglio Direttivo, che il ritrovarci in amicizia, una sera d’estate, con tanta voglia di leggerezza dopo un lungo periodo di emergenza sanitaria e una guerra in corso, ascoltando l’esecuzione di musiche di Beethoven-Bach e Fusco eseguite da professionisti di chiara fama con un nobile fine di solidarietà, testimoniasse anche l’impegno costante da sempre profuso dall’Associazione San Marino-Italia nei suoi ultimi anni di attività.

Il Concerto RINGRAZIAMENTO, è doveroso ricordarlo, mi è stato proposto dal nostro socio e membro del C.D Fabrizio Mittiga che ha curato la scelta di alcuni brani, e per dirla con parole sue “l’intero concerto può essere considerato come un invito ad ascoltare se stessi attraverso l’aiuto della musica che di per sé intona e armonizza le diverse note percepite nello spirito di ciascuno di noi”.

Coniugare grazie alla musica, l’associazionismo, la società civile, le istituzioni con la solidarietà, è senza dubbio da considerarsi un ulteriore prezioso punto d’incontro tra la Repubblica di San Marino e la Repubblica d’Italia, un ulteriore passo in avanti a supporto del legame secolare che la nostra associazione ha sempre promosso e sostenuto con le proprie attività.

Ancora oggi, ogni nostra azione contribuisce allo sviluppo di sinergie efficaci ed innovative nell’ambito politico-economico-sociale-culturale, con il supporto di tutti i soci, e numerose sono le varie collaborazioni italiane o sammarinesi instaurate di volta in volta.

In questo evento, con il nostro attivissimo Istituto Musicale Sammarinese che ringrazio fin d’ora per la fattiva collaborazione nella persona del suo direttore Paolo Santi.

Ai soci, ai concittadini, agli amanti della buona musica, alle persone sensibili al bene comune, avevo chiesto in questa particolare occasione, di partecipare e di esprimere con la loro presenza, il senso di appartenenza alla comunità, per un nobile fine: contribuire alle spese mediche del nostro giovane campione di motocross Bryan Toccaceli del quale tutti conoscono la storia e la gravità dell’incidente che gli ha cambiato drammaticamente l’esistenza.

Da cittadina italo-sammarinese, da donna che vive il presente, da presidente di questo sodalizio, sono contenta di esserci, di nutrire ancora amore per il futuro, di sentirmi sinceramente orgogliosa e molto onorata del patrocinio a noi concesso dall’On. Le Congresso di Stato della Repubblica di San Marino e dall’Ambasciata d’Italia.

Di solito, i ringraziamenti si esprimono a fine spettacolo ma spero di essere perdonata se i miei li esprimo ora… sono certa che chi mi conosce capirà!

Un sincero ringraziamento al Quartetto d’archi Fonè e consentitemi un grazie speciale a Raphael Fusco ed Eva Summereer, protagonisti del nostro concerto che, sono certa, non deluderanno le vostre aspettative.

Il nostro sottotitolo è La gioia di esserci ed io come tanti di voi presenti in sala, sono grata a Dio, alla Vita, alla mia famiglia, ai miei amici, a tutte le persone che hanno camminato al mio fianco e mi hanno sostenuta in momenti difficili.

Lassù, Qualcuno ha voluto regalarmi un’altra possibilità.

Come potrei oggi non ringraziare?

La vita è una corsa ad ostacoli, imprevedibile ma straordinariamente bella.

Regala incontri, momenti, tramonti, lacrime e sorrisi, delusioni e gioie.

L’amore per il futuro… un invito a continuare a vivere senza timore il nostro cammino, perché in tanti portiamo con noi l’esperienza acquisita e la forza dei nostri sogni.

Ma…

Cari soci, cari amiche e amici, dopo un lungo percorso ho deciso di lasciare da questa sera la Presidenza dell’associazione.

Un cammino lungo 8 anni, prima come Segretario Generale, poi come Presidente, che mi ha dato enormi soddisfazioni e ha indubbiamente ampliato la rete delle mie relazioni professionali e private.

Da sempre penso che la discontinuità debba regolare l’alternanza in ogni settore della società, perché, a prescindere dai risultati, occorre rinnovare e migliorare costantemente ogni istituzione, ente, azienda, associazione.

Pertanto, sarà un piacere passare il testimone in un momento in cui la nostra associazione ha notevoli margini di espansione e radicamento soprattutto nel post Covid.

A chi mi succederà, ricordo che l’associazionismo prevede tanti onori e molti oneri e che si tratta di un impegno quotidiano e complesso non remunerato.

Per quanto possibile, seguirò l’Associazione in altro ruolo.

Tuttavia, come ci insegna la storia del nostro amico Bryan la vita spesso ci permette di trasformare le difficoltà in opportunità.

Grazie a tutti e…buona musica!

Ad Maiora

Elisabetta Righi Iwanejko Presidente Associazione San Marino-Italia

POLITICHE E STRUMENTI DEL WELFARE

Come rendere sostenibile il welfare?

Ne abbiamo parlato durante l’incontro POLITICHE E STRUMENTI DEL WELFARE secondo incontro del ciclo “AL DI LA’ DEL VIRUS TRA PAURA E VULNERABILITA’ organizzato dalla nostra Associazione e da BM&C, società che si occupa di rischio finanziario.

Un tema caldo, con la riforma pensioni in arrivo e l’idea – più volte al centro del dibattito – di investire e rendere fruttiferi i fondi pensione del secondo pilastro Fondiss.

Insieme alla presidente, Elisabetta Righi Iwanejko, Raffaele Bruni socio della San Marino-Italia già consulente del governo sammarinese nelle precedenti riforme previdenziali e Gianluigi Giardinieri della Confederazione Democratica Lavoratori Sammarinesi.

Tema di grande attualità il Welfare che necessita di riforme strutturali per adattare il modello di sicurezza e protezione sociale al mondo del lavoro.

Inevitabile parlare della riforma previdenziale oggetto di confronto in questi mesi tra Segreteria di Stato per il Lavoro e parti sociali e soprattutto della necessità di rivedere la gestione di Fondiss.

Secondo Raffaele Bruni, amministratore delegato della BM&C, è importante far rimanere parte delle risorse in territorio, con “il minor rischio possibile”.

Alcuni esempi potrebbero essere l’impiego di fondi per la realizzazione di infrastrutture in Repubblica, investimenti in titoli di Stato, sistemi in investimento in nuove imprese.

Ma, avverte, bisogna farli gestire da persone con professionalità, perché “non possiamo rischiare di perdere questi soldi importanti”.

Nel video, l’intervista a Raffaele Bruni (ceo BM&C Società benefit)

https://www.sanmarinortv.sm/news/economia-c5/riforma-pensioni-come-investire-i-fondi-del-secondo-pilastro-fondiss-idee-e-proposte-a224961

MARTEDI’ 14 GIUGNO CONVEGNO “AL DI LA’ DEL VIRUS” ORE 18,30 MATCH POINT CENTRO TENNIS SAN MARINO

La pandemia ha riportato prepotentemente l’attenzione dei cittadini e delle autorità politiche sulle istituzioni del welfare.

Senza questa rete di protezione, quella che è stata una tragedia umana si sarebbe trasformata anche in una ecatombe sociale ed economica.

Oggi che stiamo lentamente tornando alla normalità, non possiamo dimenticare questo insegnamento e approfittare dell’occasione per rilanciare un sistema di sicurezza sociale che abbia l’ambizione di mantenere la sua sostenibilità, ma soprattutto la sua efficacia nel tempo.

L’occasione è ancora più importante per San Marino che può oggi pensare a un progetto attorno al quale coalizzare le risorse migliori del paese e che possa al tempo stesso, ad esempio immaginando investimenti delle risorse pensionistiche nell’economia reale, creare un circolo virtuoso tra welfare ed economia.

Anche perchè senza una crescita del lavoro, nessun sistema di welfare può prosperare.

 

MESSAGGIO PER LA FESTA DELLA REPUBBLICA

Cari soci,

cari amici italiani e sammarinesi,

la Festa di oggi ci ricorda come la pace sia la più importante delle conquiste e la base imprescindibile per uno sviluppo sostenibile.

Gli attuali timori per una imminente crisi economica non possono e non devono farci accettare l’aggressione bellica come soluzione di un problema e la dittatura come un prezzo necessario.

La democrazia, il rispetto delle istituzioni e degli altri devono essere il nostro mantra per un futuro migliore e sostenibile.

Dr.ssa Elisabetta Righi Iwanejko

Presidente dell’Associazione San Marino-Italia

IL FUTURO DELLE IMPRESE NEL CONVEGNO ORGANIZZATO IL 31 MAGGIO DALL’ASSOCIAZIONE SAN MARINO-ITALIA CON IL PATROCINIO DELLA SEGRETERIA DI STATO PER L’INDUSTRIA, L’ARTIGIANATO E IL COMMERCIO IN COLLABORAZIONE CON IC&PARTNERS, ZPC srl, EDULIFE Spa

Quali sono le sfide per le aziende di San Marino e italiane messe alla prova da un biennio di emergenza sanitaria e dalle sanzioni alla Russia?

Se ne è parlato durante il convegno “Al di là del virus.

L’impatto della pandemia tra paura e vulnerabilità”, organizzato dall’Associazione San Marino-Italia.

Sono intervenuti: Elisabetta Righi Iwanejko Presidente Ass.San Marino-Italia, il Segretario di Stato all’Industria, Commercio Artigianato Fabio Righi, Roberto Corciulo Presidente IC&Partners, Zeno Poggi Presidente ZPC srl, Emilia Leopardi Barra AD Edulife Spa, Massimo Brancaccio Manager IC&Partners e Salvatore Pisani socio della San Marino-Italia nella veste di moderatore.

L’evento molto partecipato da un pubblico attento e professionalmente preparato, ha visto nella serata conviviale l’ingresso di due nuovi soci Luisa Gottardi Poggiali e Andrea Giatti.

ecco il servizio trasmesso durante il telegiornale di RTV San Marino

https://www.sanmarinortv.sm/news/economia-c5/piu-guerra-che-pandemia-sulla-salute-delle-imprese-e-ora-le-sanzioni-a224200

exclusive copyright by Associazione San Marino-Italia